Primi dettagli per PS5: Retrocompatibilità, SSD, ed altro

dettagli ps5

Sony ha rivelato alcune informazioni sulla sua nuova generazione di PlayStation. In un’intervista con Wired , Mark Cerny, che è stato il principale organizzatore del sistema per PlayStation 4 e sta attualmente lavorando al suo successore, ha divulgato i dettagli sui componenti che alimenteranno il sistema next-gen.

Nell’intervista, Cerny non ha nominato la console, anche se il pensiero convenzionale afferma che sarà probabilmente PlayStation 5. La PlayStation di prossima generazione è parzialmente basata sull’architettura PS4, il che significa che è retrocompatibile. Cerny ha anche rivelato che non è un dispositivo interamente digitale e accetta dischi fisici. L’articolo di Wired descrive la transizione da PS4 a PS5, come indicato da Cerny, come “gentile”, aggiungendo che numerosi giochi saranno rilasciati sia per PS4 che per la console di nuova generazione.

Ospitato nella console sarà un chip AMD che ha una CPU basata sulla terza generazione Ryzen. Avrà otto core del microchip Zen 2 a sette nanometri. Anche se la console supporterà 8K, la visualizzazione a questa risoluzione dipenderà dai televisori

La grafica, nel frattempo, sarà guidata da una versione personalizzata della linea Navi di Radeon. Questo chip grafico supporterà il ray tracing, qualcosa che sta diventando popolare nei film e nei videogiochi. Sebbene sia tradizionalmente considerata una tecnica di illuminazione, Cerny afferma che ci sono implicazioni oltre a creare ambienti realistici.

“Se volevi eseguire dei test per vedere se il giocatore può sentire certe sorgenti audio o se i nemici possono sentire i passi dei giocatori, il ray tracing è utile per questo”, ha spiegato.

In effetti, l’audio è uno dei principali miglioramenti di cui Cerny desidera parlare. Il chip AMD abiliterà l’audio 3D, e questo, secondo Cerny, è la chiave per immergere i giocatori più in profondità. Ciò ha portato naturalmente a discussioni su PlayStation VR, e mentre Cerny non ha confermato se verrà rilasciata una nuova versione dell’auricolare Sony, quella esistente sarà supportata.

“Non entrerò nei dettagli della nostra strategia VR … oltre a dire che la VR è molto importante per noi e che l’attuale cuffia PSVR è compatibile con la nuova console”, ha confermato.

Un altro salto chiave che la prossima PlayStation farà passare attraverso il suo disco rigido. Secondo Cerny, gli sviluppatori fanno sapere a Sony che cosa vogliono le unità a stato solido nel nuovo hardware, al contrario degli equivalenti più lenti usati nelle attuali console. Questi SSD sono relativamente diffusi ora nei portatili, e quello che Sony sta portando alla prossima PlayStation è descritto come specializzato per l’hardware.

Cerny ha dimostrato il cambiamento che un SSD introduce nei giochi confrontando una sequenza di caricamento da Insomniac’s Spider-Man su un PS4 Pro standard e un kit di sviluppo della PlayStation di prossima generazione. Nel primo caso, erano circa 15 secondi, mentre nel secondo era di 0,8 secondi. Questo, ha aggiunto Cerny, ha implicazioni su come anche il mondo può essere reso, il che a sua volta influisce sulla rapidità con cui Spidey può muoversi nel mondo. Sul nuovo hardware, la telecamera si muove attraverso la città molto più rapidamente, poiché l’hardware è in grado di tenere il passo con i requisiti di rendering.

Discutendo dell’SSD, Cerny ha dichiarato: “La velocità di lettura grezza è importante, ma lo sono anche i dettagli dei meccanismi I / O [input-output] e lo stack software che abbiamo messo sopra. Ho ottenuto una PlayStation 4 Pro e poi Ho inserito un SSD che costa quanto PlayStation 4 Pro: potrebbe essere un terzo più veloce. “

Cerny non ha fornito dettagli su nessuno dei servizi o una panoramica più ampia della visione di PlayStation per la prossima generazione di giochi, concentrandosi invece sul nocciolo del suo hardware. Al momento non è chiaro quando la console sarà completamente svelata. Tradizionalmente, Sony avrebbe debuttato con la sua nuova PlayStation all’E3, ma quest’anno la compagnia non avrà la sua consueta conferenza stampa. Ciò fa sì che PlayStation Experience, uno dei suoi nuovi stream State of Play di Nintendo Direct o un evento di annuncio autonomo di PS5 come possibilità: si presume che stia pianificando di rivelare la PlayStation 5 quest’anno.

Inoltre non è chiaro quando Sony prevede di lanciare la PS5. Nel maggio 2018, il capo della Sony PlayStation, John Kodera, disse che la nuova PlayStation aveva tre anni di pausa . “Utilizzeremo i prossimi tre anni per preparare il prossimo passo”, ha detto, “per accucciarci in modo da poter saltare più in alto nel futuro”.

Mentre i piani di Sony sono ancora in gran parte poco chiari, Microsoft sta iniziando a mettere a in atto le sue idee. Quest’anno la società organizzerà una conferenza stampa E3 e il capo di Xbox Phil Spencer ha dichiarato che sarà “grande all’E3 come non lo è mai stato”. Nel 2018, Microsoft confermò che era in sviluppo una nuova Xbox, e ci si aspetta che vedremo questa console di prossima generazione all’E3 2019. Più immediatamente, è stato suggerito che presto verrà annunciata una Xbox One S interamente digitale . Come indica il nome, questa nuova console non accetterebbe dischi fisici e progettato per il download e lo streaming.

Amante dei videogiochi, studente universitario con indirizzo informatica.