[Recensione] Undo – Una maledizione dal passato

Follow
8.5

Ottimo

Secondo il padre della Teoria del Caos, Edward Lorenz, il battito d’ali di una farfalla è in grado di generare un uragano a migliaia di chilometri di distanza. Cosa succederebbe, quindi, se queste piccole variazioni avvenissero nel passato? Ad analizzare l’impatto dell’Effetto Farfalla saranno i giocatori di Undo che, nei panni di agenti temporali, proveranno a cambiare il corso della storia per condurre un defunto lungo un percorso migliore.

Siete Tessitori del Destino, agenti temporali col potere di modificare la storia. Siete in grado di viaggiare nel tempo e di saltare nei momenti più importanti della vita delle persone per cambiarne la sorte. Riuscirete ad alterare il corso degli eventi per evitare la loro morte?

Cambiate il destino!

L’edizione italiana di Undo, pubblicata da dV Giochi e disponibile in anteprima al Lucca Comics, è composta da tre titoli:

-La festa dei ciliegi in fiore, ambientata nel Giappone odierno
-Sangue sul selciato, una missione che vi condurrà nell’America degli anni ’20
-Una maledizione dal passato, che vi porterà in Germania e nell’antico Egitto

Ogni gioco è indipendente dagli altri, pur rispettando la stessa struttura e le stesse regole; l’esperienza non viene limitata dall’ordine con il quale si testano i titoli, ma la prima partita fornirà sempre le basi necessarie per un’immersione completa nell’atmosfera della missione successiva.

Regolamento intuitivo ed integrato nell’esperienza di gioco

Undo è un gioco da tavolo con una forte componente narrativa, che coinvolge i giocatori attraverso piccoli, ma ben delineati, dettagli di una storia che inizia dalla fine, dal tragico epilogo dello sfortunato protagonista. Una morte che potrebbe essere evitata…girando la prima carta del mazzo!

Ed è proprio con questa carta che può avere inizio il viaggio attraverso il fragile tessuto del tempo: i giocatori scopriranno la loro natura di Tessitori del Destino e come sfruttare questa capacità per influenzare positivamente il presente. In questo contesto, il regolamento non è un libretto con una successione di informazioni da memorizzare prima di iniziare effettivamente la partita, ma è integrato nell’esperienza di gioco. Questa scelta riduce notevolmente i tempi di preparazione, coinvolgendo attivamente tutta la squadra ed approfondendo le informazioni volutamente scarne stampate sul retro della scatola.

Basterà leggere e seguire alla lettera le semplici istruzioni dettate dalle cinque carte regolamento per disporre le restanti carte e iniziare a giocare!

Una maledizione dal passato

La confezione contiene due diversi mazzi di carte, uno grande che contiene gli elementi necessari per ricostruire la linea temporale del protagonista e uno piccolo che consente di interagire e modificare gli eventi.

Il mazzo grande è costituito da:

  • 5 Carte Regolamento
  • 13 Carte Storia
  • 4 Carte Soluzione

Il mazzo piccolo contiene:

  • 9 Carte Tempo
  • 4 Carte Lente d’Ingrandimento
  • 33 Carte Destino
  • 13 Carte Indizio

Ogni partita inizia dalla lettura della penultima carta storia, nella quale viene descritto il triste epilogo di una donna anziana, che sta precipitando dal quinto piano di un albergo. Il decesso viene minuziosamente illustrato anche sul fronte di Una maledizione dal passato. Perché la donna è morta? È stata uccisa o è stato un incidente? Si poteva evitare? 

A rispondere alle domande saranno i giocatori che, a turno, decideranno in quale istante interagire, usando una carta tempo per scegliere una delle carte storia coperte. Dopo aver letto ad alta voce il suo contenuto, la squadra, composta da uno a sei giocatori, proverà a ricostruire la catena di eventi e a scegliere una delle tre opzioni possibili, attraverso il posizionamento della relativa carta destino. Ognuna di queste carte ha un punteggio positivo, negativo o nullo:

  • A un numero positivo corrisponde una scelta che ha migliorato la linea temporale
  • A un numero negativo si associa una decisione in grado di peggiorare il futuro
  • Allo zero, infine, si verifica una coincidenza tra la scelta dei giocatori e il passato effettivo della vittima

Solo dopo nove turni, quando si saranno esaurite le possibilità di viaggiare nel tempo, i Tessitori del Destino potranno tornare al loro presente per scoprire l’impatto delle nuove scelte sul futuro della protagonista. Riuscirete a salvarla?

Durante la missione l’avanzamento della storia non tiene conto delle piccole perturbazioni avvenute nel passato: queste si propagheranno come onde, sommandosi durante la partita, ma sarà solo tornando al presente che si scoprirà il vero impatto di queste modifiche.

In conclusione

Undo – Una maledizione dal passato è un gioco perfetto sia per le famiglie che per le piccole comitive, poiché è in grado di immergere la squadra in un incredibile viaggio nella storia, trasportando i giocatori tra l’Antico Egitto e la Germania del 1994. La forte componente narrativa, unita alla necessità di collaborare per raggiungere la soluzione, rende ogni partita coinvolgente, superando un limite: poiché la trama non varia, ci si può giocare un numero ridotto di volte (o a grande distanza tra una partita e la successiva)!

8.5

Ottimo

Present Physicist, Future Nobel Prize. Nerd. Hopeless Fangirl. Gamer. Unapologetically Shipper. Booklover and Proud. Trying to construct my own T.A.R.D.I.S. and travel with the Doctor.