[RECENSIONE] Rage 2

Follow ACQUISTA SU AMAZON
8

Ottimo

Nel 2010 il mondo ha avuto il primo assaggio di Rage. Dopo 9 anni e arrivato Rage 2! Coloro che hanno familiarità con la serie sanno che la storia ruota intorno a una gigantesca meteora che cancella la civiltà come noi la conosciamo. Il principale antagonista del gioco, l’Autorità, è tornato a tormentarci di nuovo con la mediocrità.

I giocatori assumono il ruolo di Walker, l’ultimo membro vivente di una unità d’elite chiamata i Rangers. La storia segue il viaggio di Walker attraverso il deserto post-apocalittico, dove l’umanità è sull’orlo dell’estinzione e un’organizzazione conosciuta come l’Autorità lotta per il controllo ed è in missione per annientare definitivamente l’umanità.

SEGUICI SU INSTAGRAM E FACEBOOK

Dopo il rifacimento di Doom nel 2016, le mie aspettative per Rage 2 sono state contrastanti. Anche se generalmente tendo ad evitare il lato caotico del genere sparatutto in prima persona, la pura qualità e il fattore di intrattenimento di Doom mi ha dato una piccola speranza.

IL COMBATTIMENTO

In pochi minuti dall’inizio del gioco, mi sentivo come una forza inarrestabile. I controlli, il movimento, la telecamera… sembrava tutto molto simile a Doom. In un gioco che si concentra quasi interamente sul combattimento, è molto importante farlo bene, e Rage 2 ci riesce.

Il combattimento mantiene lo stesso livello di gameplay gratificante e sequenze di azione emozionanti in tutto, grazie alla progressione costante che premia ulteriori abilità. Mentre sono in numero ridotto, ognuna delle abilità può lavorare con un’altra, portando ad alcune combinazioni davvero interessanti di abilità.

Lo stesso si può dire per il combattimento di guida e veicoli, molto importante perché si trascorre molto tempo alla guida. Il mondo aperto è enorme e c’è molto da esplorare. Sia che siate a piedi, guidate un carro armato o che sorvoliate le colline, ogni mezzo di trasporto disponibile è ben rifinito e ben sintonizzato.

Rage 2 prende ispirazione da Doom. Non c’è motivo per non farlo; il riavvio di Doom è stato istantaneo. Tuttavia, è anche abbastanza chiaro che Rage 2 prende ispirazione da altre aree del settore – e non sempre dal meglio. Un certo numero di sezioni dell’ambiente, insieme agli obiettivi del mondo aperto e alla struttura della progressione, sembra simile a Far Cry o Assassin’s Creed. Raggiungi una nuova posizione che presenta uno dei diversi tipi di obiettivi, la cancelli per completare l’area, e poi vai alla prossima area.

LE MISSIONI

Le quest della storia principale sono noiose, ma per lo meno capisci cosa sta per succedere. La storia può essere completata tranquillamente in 13 ore di gioco.

Anche se le missioni sono abbastanza noiose e la storia piuttosto breve, il gioco ha comunque la componente di divertimento molto alta. Sarai riportato nel mondo di Rage con tutti i nuovi sistemi con cui giocare. Vedrai facce familiari e armi come il Wingstick, oltre a nuove meccaniche come il combattimento con i veicoli! Hanno preso Rage e lo hanno trasformato in un parco giochi stile Mad Max. Con un mondo vibrante e un sistema di combattimento che ti lascia soddisfatto, è difficile mettere fine alle proprie sessioni di gioco.

Ovviamente non è tutto oro quello che luccica. Un punto chiave è l’assoluta oscurità del gioco. Ho trovato il gioco quasi ingiocabile in alcune parti a causa della scarsa luminosità. Ancora peggio, non c’è il cursore per regolare la luminosità e nessuna torcia elettrica per aiutarti.

LE ARMI

Altre carenze del gioco sarebbero la scelta dell’arma. Nel gioco originale avevamo 19 armi da scegliere. Attualmente abbiamo un totale di otto, nove se hai acquistato l’edizione Digital Deluxe ottenendo il BFG 9000, più il tuo Wingstick, HE granata e Torretta Drone. Ma in questo caso entra in campo il DLC!

DIFFICOLTA’ E MISSIONI SECONDARIE IN RAGE 2

armi rage 2

Il mondo è bello e pieno di vita. Vedrai sempre veicoli che ti sorpassano, banditi che si combattono a vicenda, e città con un sacco di vita. Ci sono anche un sacco di missioni secondarie a cui partecipare. Sia che le trovi per caso, o le trovi in città vicine, c’è sempre qualcosa da fare per te. È qui che il gioco mostra il suo potenziale, un’assoluto sandbox di carneficina.

La difficoltà può essere modificata durante la partita. Mentre giocavo a modalità normale ai fini della recensione, i boss erano generalmente estremamente facili. La maggior parte dei boss ha una tavoletta elettronica sul petto, se la spari potrai indebolire il boss. Una volta distrutte quelle sonde, l’armatura della testa del boss scompare, e puoi semplicemente distruggerlo con qualsiasi arma tu abbia, il che richiede in genere qualche secondo.

IN CONCLUSIONE

Nonostante la sua natura aperta, Rage 2 è un’esperienza relativamente compatta. A seconda della difficoltà e dello stile di gioco, è probabile che lo finirai in 10-20 ore sia per la trama principale che per le missioni secondarie.

Rage 2 è un’avventura caotica, divertente e gratificante che combina una narrativa leggera ma interessante con un combattimento esplosivo e un mondo aperto ben strutturato. Non ti farà gridare al miracolo, ma ti divertirai un mondo a far esplodere tutti gli altri.

Good

  • Mappa di gioco grandissima
  • Combattimento con veicoli
  • Splendidi panorami alimentati dal motore Apex
  • Grande numero di elementi RPG

Bad

  • Poca luminosità in alcuni ambienti
  • Boss troppo facili
8

Ottimo

Amante dei videogiochi, studente universitario con indirizzo informatica.