Power Bank Aukey PB-3T - 16 A di potenza con la tecnologia Quick Charge 2.0 ~ NerdLog

Power Bank Aukey PB-3T – 16 A di potenza con la tecnologia Quick Charge 2.0

Power Bank Aukey PB-3T – 16 A di potenza con la tecnologia Quick Charge 2.0





Ultimamente ci sta capitando di provare diversi Power Bank che forniscono una grandissima quantità di energia a chi fa un uso intensivo del cellulare durante tutta la giornata.

Diciamolo chiaramente, i Power Bank ci hanno fornito un’ottima soluzione per noi che usufruiamo del cellulare 24 ore su 24. Come ogni ambito, specialmente nella tecnologia, si aggiorna permettendo prestazioni migliori.

Oggi vi presentiamo uno dei tanti Power Bank firmati Aukey, il PB-3T. Il dispositivo fornisce 16 A di potenza che vi permetterà di caricare il vostro cellulare, e non solo, eliminando la paura di restare senza batteria.

Il Power Bank ha un design molto squadrato ed elegante, con la scritta “AUKEY” sulla parte posteriore al tasto di accensione.

Il caricabatterie portatile implementa la tecnologia Quick Charge 2.0 ed la tecnologia AiPower (NOTA: Quick Charge 2.0 – La tecnologia Quick Charge è in grado di dimezzare i tempi necessari ad effettuare una ricarica completa della batteria di uno smartphone).




Possiede due porte USB che forniscono in uscita:

  • Porta USB 1: Uscita 1: DC 5V 2,4A
  • Porta USB 2: Uscita 2: DC 5V 2,4A 9V 1,67A 12V 1,25A

Le sue dimensioni sono di 17,2 x 9,6 x 2,6 cm, di sicuro non è piccolissimo come Power Bank, tenendo anche conto del suo peso di 350 g.

Per finire, la carica del PB-3T può essere stabilità dalla luce del pulsante di accensione. Il pulsante ha tre fasce di colore: rosso, verde e bianco. Proprio come un semaforo, i tre colori indicano:

  • Bianco = 70% – 100% di carica
  • Verde = 30% – 70% di carica
  • Rosso = 0% – 30% di carica

Uno dei problemi che abbiamo riscontrato è incentrato proprio sul fatto che non si capisce quanto tempo deve passare dal momento in cui la luce diventa bianca (70% di carica) per raggiungere il picco massimo della sua carica. Forse su questo potevano effettuare qualche miglioramento, magari mettendo, come tanti altri Power Bank in commercio, N pallini, dove ogni pallino indica una certa quantità di carica. Esempio: abbiamo 16 A di potenza, bastava mettere 4 pallini dove ognuno indicava la carica di 4 A (se effettuiamo la moltiplicazione : 4*4, ci sarà il risultato 16, la potenza del dispositivo).




Se siete interessati, potete acquistare il prodotto su Amazon CLICCANDO QUI. Seguiteci sulla nostra pagina Facebook uffciale Nerdlog.it per news e contest in arrivo

Amante dei videogiochi, studente universitario con indirizzo informatica.
banner
error: Contenuto protetto