The Last of Us Part II potrebbe non avere multiplayer

Multiplayer The Last of Us

Il multiplayer era lontano dal punto di forza di The Last of Us . Le persone che hanno acquistato il gioco l’hanno comprato per giocare la sua campagna per giocatore singolo, che è stato ed è lodato come una delle migliori storie single-player di tutti i tempi. E per il prossimo sequel, lo sviluppatore Naughty Dog si sta di nuovo concentrando sulla storia del gioco, che ancora una volta sembra bar-setting, e ancora una volta sarà la ragione per cui la gente compra il gioco. Ma avrà multiplayer? Sony ha precedentemente affermato che il multiplayer tornerà per il sequel, ma al momento non ha rivelato il multiplayer e nemmeno ha detto qualcosa in più.

Detto questo, su – almeno alcune – le scatole PS4 di Days of Play, c’è qualche bella stampa che menziona che The Last of Us Part II non ha multiplayer. Naturalmente, questo potrebbe essere nient’altro che un errore di stampa o un errore, ma è interessante vederlo su un prodotto ufficiale PlayStation .

Looking at the Days of Play PS4 box and noticed this. Has Sony confirmed before that the Last of Us Part 2 doesn’t have MP or is this a goof? [Image] from r/PS4

Come saprai, ci sono stati più elenchi di Naughty Dog che più o meno suggeriscono che The Last of Us Part II ha multiplayer, ma forse le cose sono cambiate. O, ancora, forse questo è un errore.

The Last of Us Part II è in sviluppo per PS4 e al momento non ha una data di rilascio. Tuttavia, alcuni rapporti, voci e fughe suggeriscono che il gioco arriverà presto nel 2020. I dettagli sul sequel sono ancora piuttosto scarsi, ma il regista del gioco, Neil Druckman, ha detto quanto segue sul titolo:

“Non posso dirti quanto sia soddisfacente essere finalmente in grado di dire che Ellie e Joel sono tornati per un’altra intensa avventura , straziante ed emozionante”, ha detto Druckmann. “Come molti di voi, abbiamo un profondo amore per il mondo di The Last of Us e dei suoi personaggi, e anche se un sequel può sembrare una conclusione scontata, non era il caso. Sapevamo che doveva essere una storia degna di essere raccontata e, forse ancora più importante, una storia degna di Joel ed Ellie. Dopo aver passato anni su idee diverse (e quasi rinunciare), abbiamo finalmente scoperto una storia che sembrava speciale, una storia che si è evoluta in un viaggio epico. “

Amante dei videogiochi, studente universitario con indirizzo informatica.