Medico conferma: Kogoro di Detective Conan dovrebbe essere già morto

detective conan mouri morto

Nella serie anime e manga di Detective Conan, il Detective Kogoro Mouri solitamente si prende i meriti delle deduzioni di Conan. Conan usa il suo orologio spara-anestetico per colpire con un colpo tranquillizzante Kogoro e fingendo di parlare con la sua voce dopo avergli fatto perdere conoscenza.

Lo scrittore freelance e fan da lungo tempo di Detective Conan, Yamato Nishikido, si è sempre chiesto: Kogoro potrebbe sopravvivere dopo che Conan l’ha colpito con un tranquillizzante così tante volte? Il tranquillizzante è descritto come forte abbastanza da stordire un elefante, e ogni volta mette KO un uomo adulto per 30 minuti. Nishikido ha letto tutti e 95 volumi dei manga, che a quanto pare si svolge nel giro di metà anno. E ha scoperto che Conan ha sparato Kogoro esattamente 50 volte. Ha così parlato con un anestesista di nome Kappei Matsumoto, che sovraintende il manga Anesthesiologist Hana, a cui ha chiesto diverse domande.

Esiste davvero un tranquillizzante capace di stordire un elefante per circa 30 minuti?“, alla domanda Matsumoto ha risposto Sì. Ma, ha chiarito che ci vorrebbe un litro di ketamina per stendere un elefante, ma solo 10 centimetri cubi, 10ml, per un uomo adulto.

Se Kogoro venisse sparato con un litro di ketamina, cosa gli succederebbe?“, Matsumoto ha risposto senza giri di parole: “Morirebbe”.

kogoro mouri

Matsumoto ha anche fatto notare che ogni volta che Conan colpisce Kogoro con un ago dell’orologio, quell’ago rimane nel suo corpo. Anche se il tranquillizzante non lo uccide, potrebbe diventare un istrice. Inoltre, anche se il dosaggio fosse appropriato, Kogoro morirebbe se gli aghi entrassero nella sua arteria epatica, nel suo cuore o nella sua testa.

Matsumoto ha aggiunto altre inesattezze sulla descrizione dell’anestetico nella serie Detective Conan. Non è possibile far addormentare all’istante qualcuno se gli si fa annusare un fazzoletto impregnato di cloroformio. Il massimo che potrebbe dare è far starnutire o procurare un mal di testa. Sarebbe possibile far addormentare qualcuno solo se si impregnasse di cloroformio su un asciugamano, metterlo sulla bocca e naso della persona. Ma bisogna lasciarlo in quello stato per diversi minuti.

Sebbene questa fosse la risposta che Nishikido si aspettava, Matsumoto si è scusato per aver spiegato l’inesattezza scientifico presente nella trama. “Tutti quelli che ascoltano ciò, rimangono delusi. In un certo senso sono dispiaciuto“.

L’articolo di Nishikido fu pubblicato su Fumminers, un sito che condivide consigli sul sonno e la scienza che c’è dietro il sonno.

Fonte: AnimeNewsNetwork

Laureata in Lingua Inglese e Giapponese!📚 Con grande passione per gli anime e i manga! Se fate i cattivi, vi punirà in nome della Luna! 🌙