Kojima ringrazia Konami e parla di Death Stranding e Kojima Productions

Kojima ringrazia Konami e parla di Death Stranding e Kojima Productions





Quasi due anni dopo dalla separazione di Kojima e Konami, Hideoriflette affettuosamente il suo tempo passato nello studio. In un’intervista è stata posta a Kojima la domanda del perchè ha deciso di creare la Kojima Productions invece di unirsi ad uno studio su cui poter lucrare, la risposta di Hideo è stata:

Trent’anni fa, quando sono entrato in questo settore per fare i videogiochi, dovevo appartenere ad una società o studio con un grande capitale. Era necessario non solo per lo sviluppo, ma anche per la forza fisica aziendale come la pubblicità e le vendite. Ma ora non ho pi questo problema”.

Egli ha continuato parlando degli strumenti disponibili agli sviluppatori di videogiochi nell’epoca moderna:

Gli individui che hanno talento possono anche fare giochi. Anche gli strumenti per lo sviluppo di giochi, i motori, i software di editing video sono liberi gratuitamente, ognuno può usarlo se ha un PC. Se carichi il tuo lavoro in rete, puoi inviarlo agli utenti di tutto il mondo per avere dei feedback. Quello che sto cercando di fare è lo sviluppo di giochi high-end tripla A richiesto dai fan di tutto il mondo. Inoltre, per creare nuovi giochi che non sono mai esistiti, esiste un limite nello sviluppo della collaborazione con lo studio esistente. Ho bisogno di creare un’organizzazione che possa riflettere direttamente le mie intenzioni e istruzioni. A tal fine, abbiamo raccolto le ultime tecnologie e il personale che possiamo gestire.

 



Dopo aver discusso sulle somiglianze tra i videogiochi e i film, ha abbandonato alcune riflessioni sul suo ragionamento dietro allo stretto rapporto tenuto con Sony:

Alcune persone dicono che Sony è la prima azienda a finanziare il progetto, ma non è questo il caso. Penso che sia una relazione desiderabile anche in termini di compatibilità tra commercialismo e “scrittore”. Sono un fan di Sony da molto tempo ed hanno lavorato con me per un lungo tempo. C’è anche un rapporto di fiducia. La compatibilità tra il mercato di PlayStation e la mia creatività è anche buona.

Kojima ha continuato a riflettere positivamente sul suo tempo passato con Konami e la libertà che gli hanno offerto.

Quando ho proposto qualcosa che volevo fare, mi hanno permesso di farlo. Non mi hanno mai detto “Devi fare così”. Quando chiedevo l’autorizzazione di portare avanti una mia idea mi è sempre stata libertà. “È stato così da quando sono entrato. Grazie a ciò, sono la persona che sono oggi “.

 





Hideo Kojima e Konami hanno creato dei giochi veramente brillanti insieme. È bello vedere come Kojima riflettere sui momenti buoni passati con lo studio che gli ha dato gli strumenti per creare i videogiochi iconici che conosciamo e amiamo.

Amante dei videogiochi, studente universitario con indirizzo informatica.