E3 2019: FF 7 Remake – Cosa sappiamo e vogliamo vedere

Final Fantasy 7 E3 2019

Square Enix ci ha tenuti in balia per quattro anni da quando annunciò che avrebbe rifatto Final Fantasy 7 . All’E3 2015 venne svelato e da allora sono stati mostrati solo brevi scorci di filmati rifatti e nuovi gameplay , la più importante delle quali è il recente trailer rivelato durante lo State of Play di Sony il 9 Maggio. Alla fine di quel trailer, le parole “more to come in June” apparvero sullo schermo. Final Fantasy 7 è confermato all’E3? Non ancora, ma l’insinuazione che farà un’apparizione durante la trasmissione E3 di Square Enix è difficile da ignorare.

Supponendo che Final Fantasy 7 sarà presentato durante quel live stream, abbiamo messo insieme le nostre idee e creato una lista di argomenti e dettagli. Ma prima di immergerci, rivisitiamo ciò che già sappiamo del remake attesissimo.

Quello che sappiamo finora

In generale, sappiamo che il remake sarà una revisione completa del gioco del 1997. Viene ricreato da zero per raccontare più o meno la stessa storia, con gli stessi luoghi e personaggi, ma sarà presentato in chiave moderna. Come un gioco in terza persona con una telecamera roaming e un combattimento in tempo reale, simile a Final Fantasy 15 .

I trailer rilasciati finora si concentrano principalmente su Midgar, la città gestita dalla nefasta compagnia elettrica, la Shinra Corporation. Con il recente trailer preso in considerazione, ora abbiamo visto luoghi familiari come i bassifondi, il sistema della metropolitana e l’interno dei reattori che costeggiano i confini della città.

Inutile dire che il look moderno del remake di Final Fantasy 7 sembra molto diverso rispetto all’originale del 1997. Ogni ambiente e personaggio è stato ricreato secondo gli standard moderni, che negli anni precedenti l’annuncio del remake è stato citato dagli sviluppatori come un compito troppo difficile da realizzare date le dimensioni del gioco. Questo è probabilmente il motivo per cui il remake in corso arriverà in più episodi – il cui numero è ancora un segreto strettamente custodito.

SEGUICI SU INSTAGRAM E FACEBOOK

Infine, conosciamo molti dei principali creativi dietro il remake, e i loro nomi sembreranno familiari ai fan dell’originale e Final Fantasy in generale. Yoshinori Kitase, il regista e co-autore dell’originale Final Fantasy 7 , siederà sulla sedia del produttore questa volta, lasciando i doveri di regia divisi tra i veterani della serie Naoki Hamaguchi e Tetsuya Nomura. Nomura guiderà anche i team di arte e design. L’ex compagno di sceneggiatura di Kitase, Kazushige Nojima, è tornato a scrivere la storia ancora una volta. Ultimo ma non meno importante, il leggendario maestro di Final Fantasy Nobuo Uematsu sta riprendendo il suo ruolo di compositore per la nuova colonna sonora del remake.

Cosa viene confermato per l’E3?

Niente! Tutto quello che possiamo dire con certezza è che i fan di Final Fantasy 7 possono provare a partecipare ad un concerto prima della convention di Los Angeles domenica 9 giugno. Sappiamo anche che qualcosa verrà detto durante il mese di giugno e che Square Enix avrà una trasmissione piena di annunci durante lo spettacolo. Ancora non si è avita conferma che la presa in giro a giugno e la presentazione E3 siano collegate. Se non lo sono, saremo delusi quanto te.

Cosa speriamo di vedere all’E3 2019 di FF 7

Dato che Midgar è stato il punto focale di ogni trailer mostrato finora, sarebbe bello vedere un po’ più del mondo al di là della città. La massiccia mappa del mondo di FF 7 è (o almeno era) sede di una grande varietà di ambienti naturali e locali come città e villaggi. Tutti pezzi importanti dell’esperienza complessiva e dell’identità del mondo, e che rimangono comunque un mistero per quanto riguarda il remake.

Ci sono anche numerosi personaggi che devono ancora apparire, così incrociamo le dita per poter vedere personaggi come Cait Sith e Vincent, e forse anche i terribili resti di Jenova. 

ff7 remake

Square Enix farebbe bene anche a mostrare un pò di più del combattimento, per spiegare come funzioneranno le abilità e come i loro comportamenti potrebbero essere cambiati in seguito al passaggio dal combattimento a turni al combattimento in tempo reale. Non puoi parlare del combattimento di Final Fantasy 7 senza menzionare le convocazioni. Gli incantesimi di arresto del combattimento che invitano a punire le bestie e gli spiriti per colpire i tuoi nemici. Forse potremmo guardare Final Fantasy 15 per immaginare come potrebbero funzionare, ma sarebbe meglio se Square Enix potesse mostrarcelo.

Mentre ci sono un sacco di domande a cui rispondere quando si tratta di gameplay e la traduzione di vecchie meccaniche nei sistemi moderni, la maggior parte delle persone vuole solo sapere una cosa: quando sarà rilasciato Final Fantasy 7 Remake? In secondo luogo: quanti episodi Square Enix sta pianificando di realizzare?

Dopotutto, FF 7 potrebbe essere il remake di videogiochi più richiesto di tutti i tempi e rivelare troppe caratteristiche distintive potrebbe rovinare alcune delle sorprese che attendono i fan che tornano al gioco più di 20 anni dopo la sua uscita.

Amante dei videogiochi, studente universitario con indirizzo informatica.