E3 2020 cancellato ufficialmente per il coronavirus

E3 2020

L’E3 2020 è stato ufficialmente cancellato a causa delle preoccupazioni sul coronavirus, ha rivelato Entertainment Software Association (ESA). La notizia arriva sul retro dell’eruzione della scorsa notte di rapporti secondo cui lo spettacolo di giochi d’autore sarebbe stato annullato quest’anno e sul retro di molti eventi importanti inscatolati nelle ultime settimane per preoccupazioni simili . Lo spettacolo era originariamente previsto per giugno. Più in particolare, era in procinto di iniziare il 9 giugno fino all’11 giugno tramite il Los Angeles Convention Center negli Stati Uniti.

“Dopo un’attenta consultazione con le nostre aziende associate in merito alla salute e alla sicurezza di tutti nel nostro settore – i nostri fan, i nostri dipendenti, i nostri espositori e i nostri partner E3 di lunga data – abbiamo preso la difficile decisione di annullare l’E3 2020, prevista per il 9 giugno -11 a Los Angeles “, ha affermato l’ESA in una nota.

L’ESA sta attualmente esaminando le opzioni per produrre un evento online nel giugno 2020.

Fin dalla sua istituzione nel 1995, l’evento non ha mai perso un anno, rendendo la cancellazione di oggi un momento nella storia dei videogiochi. Detto questo, mentre lo spettacolo non è mai stato cancellato prima, la maggior parte dei giocatori e gli appassionati del settore dei giochi non sono molto sorpresi. Non solo spettacoli di dimensioni simili sono caduti come mosche, ma ci sono stati rumor di una cancellazione dell’E3 da alcune settimane.

In vista di ciò, numerosi importanti giocatori avevano già annunciato che non avrebbero partecipato allo spettacolo per una miriade di ragioni. A gennaio, la Sony Interactive Entertainment ha annunciato ufficialmente che non avrebbe partecipato al riflusso dei consumatori che incontrava la fiera.

La decisione

“Dopo un’attenta valutazione, SIE ha deciso di non partecipare all’E3 2020 “, ha dichiarato Sony all’epoca. “Abbiamo un grande rispetto per l’ESA come organizzazione, ma non riteniamo che la visione dell’E3 2020 sia la sede giusta per ciò su cui ci siamo concentrati quest’anno”.

Da gennaio, Geoff Keighley, presentatore di The Game Awards, che ha ospitato l’E3 Coliseum negli ultimi due anni, ha annunciato che avrebbe saltato lo spettacolo. Nel frattempo, proprio questa settimana lo spettacolo ha perso uno dei suoi grandi partner di direttore creativo .

Amante dei videogiochi, studente universitario con indirizzo informatica.