Call of the Sea è un gioco puzzle per Xbox Series X

L’ uscita di Xbox Series X è prevista per le festività 2020. Prima del suo lancio, Microsoft sta ospitando diversi livestream Inside Xbox per discutere della prossima console di prossima generazione e dei giochi su cui potrai giocare al lancio. Nel maggio 2020, all’interno di Xbox , Microsoft si è concentrata sui giochi in arrivo su Xbox (che si tratti di Xbox One, Xbox Series X o entrambi), incluso Call of the Sea dall’aspetto ultraterreno, proveniente dallo sviluppatore Out of the Blue.

Come parte dello stream, Microsoft ha rilasciato un trailer di Call of the Sea, che è incorporato di seguito. Nei panni di Norah, esplorerai una remota isola nel Sud Pacifico durante gli anni 30 per cercare suo marito che si era perso in mare. Durante l’esplorazione dell’isola, scoprirai i resti di una spedizione fallita e antiche rovine che rivelano i segreti dell’isola. Prendendo spunto dalle opere di HP Lovecraft, Call of the Sea è una storia introspettiva, incentrata sul tempo della protagonista che esplora l’isola mentre ricorda i momenti del suo passato.

“Call of the Sea è un gioco di puzzle e di avventura in prima persona ambientato negli anni ’30 che racconta la storia di Norah, una donna sulle tracce della spedizione del marito scomparso”, scrive Microsoft in un comunicato stampa. “La ricerca si svolge su una strana ma bellissima isola nel Pacifico meridionale, piena di segreti che attendono di essere portati alla luce. È una storia ultraterrena di mistero, avventura e scoperta di sé.”

Call of the Sea è confermato per supportare Smart Delivery. Ciò significa che se acquisti il ​​gioco per Xbox One, lo possederai automaticamente anche per Xbox Series X e viceversa.

Call of the Sea era tutt’altro che l’unico gioco mostrato durante Inside Xbox di maggio 2020. La presentazione includeva diversi giochi indie e AAA dall’aspetto accattivante, il più notevole dei quali è stato il debutto nel gameplay di Assassin’s Creed Valhalla , insieme ad altre rivelazioni come Scarlet Nexus e Bright Memory Infinite .

Amante dei videogiochi, studente universitario con indirizzo informatica.