La nona stagione di Shameless arriverà sul piccolo schermo con tantissime novità e un triste addio: Emmy Rossum abbandonerà la serie dopo il season finale.

L’attrice, che veste i panni di Fiona Gallagher, ha annunciato il suo allontanamento da Shameless con un toccante messaggio sulla propria pagina Facebook.

È difficile esprimere a parole i sentimenti. Ma ci proverò.

Questo lavoro è sempre un’avventura, pieno di viaggi e opportunità per raccontare nuovi aneddoti. Di solito, come attore, si vola ogni pochi mesi in un nuovo posto, si inizia un nuovo progetto, si costruisce un nuovo personaggio, ci si abitua a nuovi ritmi, si scherza con la propria crew, si stringono nuove amicizie.

Quando Shameless è entrato nella mia vita, otto anni fa, ho vissuto come attrice quel genere meraviglioso di vita.E non mi ero mai resa conto di quanto realmente desiderassi quel tipo di continuità che questo spettacolo mi ha regalato e donato a tutti noi della crew. Stagione dopo stagione sono stupita che il nostro stesso team ritorni. E non è solo perché è uno spettacolo meravigliosamente scritto, meravigliosamente stratificato. Ci sono queste connessioni reali, vere amicizie che ci riuniscono stagione dopo stagione dopo stagione.

Sapete, nella vita reale, a differenza di Fiona, sono figlia unica. Non ho mai avuto una grande famiglia. Essere immersi in quell’immenso amore della famiglia Gallagher è qualcosa che ho sempre sognato. Ma anche fuori dal set, sembra reale. Abbiamo visto crescere i bambini negli esseri umani forti, talentuosi e indipendenti che sono. Ho insegnato ad Emma a radersi le gambe. Ero lì quando Ethan ha imparato a guidare. Shanola e Jeremy, Joan e Bill hanno ballato al mio matrimonio a New York l’anno scorso. Il nostro impavido condottiero John Wells fortunatamente ha tenuto Sam e me su quelle sedie sgangherate durante l’hora. Ho trascorso i giorni festivi ebraici nel tempio con David Nevins e la sua meravigliosa moglie e figli. Sembra davvero una famiglia.

Questo tipo di stabilità, questa famiglia, mi ha supportata e mi ha fatta sentire abbastanza al sicuro da migliorarmi e crescere creativamente. Il modo in cui John Wells mi ha incitata come attrice e più recentemente come mi ha incoraggiata di tutto cuore come regista e scrittore, è stato un onore e un privilegio.

Abbiamo realizzato oltre 100 ore di trasmissione. Non è un’impresa da poco. Secondo nuovo studio ci vogliono 100 ore per diventare amici con qualcuno. I Gallagher sono stati nei salotti della gente per 100 ore. Quindi, ha senso. Possiamo sentire la vostra connessione con noi, con questi personaggi. In aeroporto, nei ristoranti, per strada, quando la gente chiama “Ciao Fiona” “Oh mio Dio, è Lip” o “Fanculo Frank!” … è bello.
L’opportunità di interpretare Fiona è stata un grande dono. Ci sono pochi personaggi, femminili o meno, stratificati e dinamici. Lei è una madre leone, feroce, imperfetta e sessualmente emancipata. È ferita, vulnerabile, ma non si arrenderà mai. Sta vivendo in una crisi economica, ma si rifiuta di essere depressa. Lei è piena di risorse. Lei è fedele. Lei è coraggiosa. Lo sapevo nel momento in cui leggevo la sceneggiatura del pilota, lei era diverso, lei era speciale. Ho preparato instancabilmente l’audizione con il mio coach Terry Knickerbocker. Ho raggiunto l’appuntamento sotto la pioggia. Durante la mia terza audizione, quando ho ottenuto la parte nella stanza, sono letteralmente saltata su e giù urlando di sollievo e incredulità. Molto semplicemente, gli ultimi otto anni sono stati i migliori della mia vita.

Malcolm Gladwell dice che ci vogliono 10.000 ore per diventare veramente bravi in qualcosa. Per diventare di classe mondiale. Bene con il mio calcolo, 100 episodi, 7 giorni per episodio (più settimane di Chicago), 12 ore al giorno, siamo solo a circa 10.000 ore. Quindi immagino che finalmente siamo bravi in questo. Posso dire con certezza che questo cast e la troupe, con cui sono stata davvero onorata di lavorare, sono di classe mondiale. Sono orgogliosa e sono piena di gratitudine.

So che continuerete senza di me, per ora. C’è molta più storia di Gallagher da raccontare. Farò sempre il tifo per la mia famiglia. Cercate di non pensare che me ne sia andata, pensa solo a me mentre mi muovo in fondo all’isolato.

Con amore

 

 

 

 

 

 

 

Commenti

Commenti

x Close

Seguici su Facebook

banner
error: Contenuto protetto