Tra le più importanti aziende al mondo nell’ambito delle soluzioni hardware per il gaming e con oltre 8 milioni di schede grafiche vendute lo scorso anno, MSI non poteva che essere in prima linea nel presentare le proprie proposte basate sulla nuovissima e rivoluzionaria famiglia di GPU GeForce RTX serie 20.

Milano, 21 Agosto 2018 – Basate sulla nuova architettura NVIDIA Turing e su tecnologia NVIDIA RTX, le nuove schede video firmate MSI riuniscono ray tracing in tempo reale, intelligenza artificiale e ombreggiatura programmabile, offrendo non solo una nuova modalità di giocare, ma rappresentando l’esperienza di PC gaming definitiva.

Le nuove GPU NVIDIA sono state svelate in occasione dell’evento “GeForce Gaming Celebration”, che si è svolto ieri sera a Colonia, poco prima dell’apertura della Gamescom 2018.

”Turing rappresenta per NVIDIA l’innovazione più importante dell’ultimo decennio per quanto riguarda la computer graphics.”, ha affermato Justin Walker, Director of GeForce Desktop di NVIDIA. “Ed è frutto di uno spirito innovativo che apprezziamo anche in partner come MSI.”

La nuova famiglia di schede grafiche MSI GeForce® RTX serie 20 comprende diverse serie, che saranno in grado di rispondere alle più diverse esigenze.

Caratterizzate da un design completamente nuovo e da tripla ventola, le serie GAMING TRIO e DUKE offriranno performance ai massimi livelli e quell’efficienza termica per cui MSI è nota tra gli addetti ai lavori.

Come per le serie Hybrid Air- & Liquid Cooling, la linea di schede video SEA HAWK è diventata famosa per aver reso il raffreddamento a liquido semplice da installare e da gestire.

Una ventata di novità caratterizzerà anche i nuovi modelli di schede grafiche della linea VENTUS, che per la prima volta saranno dotati di un design minimalista a doppia ventola.

Completerà la nuova e completa line-up firmata MSI, la serie AERO, in grado di distinguersi per l’ottimizzazione del flusso d’aria a favore della massima efficacia nel raffreddamento.

Commenti

Commenti

x Close

Seguici su Facebook

banner
error: Contenuto protetto