Shadow of the Tomb Raider è noto per i suoi enigmi complicati, quindi le seguenti notizie potrebbero essere musica per le tue orecchie se in precedenza le hai trovate un po ‘troppo sbalorditive nella tua scala di godimento.

In un post sul sito web ufficiale di Square Enix , lo studio ha rivelato che  Shadow of the Tomb Raider implementerà una vasta gamma di opzioni per i giocatori che potrebbero aver bisogno di un po ‘più di assistenza con le sue sezioni più difficili. Passando alle regolazioni della difficoltà, queste includeranno quattro impostazioni uniche: Facile, Normale, Difficile e una per i giocatori hardcore chiamata Ossessione mortale.

Una cosa da ricordare è che durante l’applicazione delle opzioni di difficoltà, una volta scelta Deadly Obsession, coprirà tutte e tre le divisioni del gioco (che includono puzzle, scalate e combattimenti) in modo da non poter cambiare la difficoltà per il resto di il tuo gioco.

Square Enix ha anche discusso nel loro blog il combattimento in Shadow of the Tomb Raider e come ogni impostazione di difficoltà influenzerà il tuo gameplay:

Facile : la mira assistita e i nemici avranno una salute inferiore, il che li renderà più facili da uccidere e fare meno danni a Lara. Le scatole di munizioni sono abbondanti e ti danno le opzioni per averne sempre abbastanza per te in ogni momento, inoltre i nemici avranno sagome illuminate che le renderanno più facili da individuare.

Normale – I nemici avranno salute e danni normali questa volta e le scatole di munizioni sono rare, quindi fai in modo che ogni colpo vada a segno! I nemici avranno ancora sagome illuminate, come nel caso della modalità Facile.

Difficile : i nemici avranno maggiore salute, rendendoli un po ‘più difficili da abbattere e faranno più danni e localizzeranno Lara più rapidamente. Non ci sarà rigenerazione della salute in combattimento e le scatole di munizioni sono rare. I nemici non saranno evidenziati.

Ossessione mortale – Per il giocatore che cerca di sudare un pò. Deadly Obsession ha le stesse caratteristiche della modalità Difficile, ma questa volta non avrai un’icona HUD quando Lara viene rilevata da un nemico. Questo potrebbe essere estremamente interessante o estremamente snervante!

Continuando, Square Enix ha anche sottolineato come queste impostazioni di difficoltà influenzeranno il giocatore nella loro crociata fino all’Esplorazione:

Facile

  • Vernice bianca evidente su un percorso critico
  • Cronometro a risparmio di tempo più lungo
  • I campi base sono accesi

Normale

  • Vernice bianca discreta su un percorso critico
  • Normale risparmio temporizzatore.
  • I campi base sono spenti

Difficile

  • Nessuna vernice bianca su un percorso critico
  • Non si avrà l’Istinto di sopravvivenza durante l’esplorazione
  • I campi base sono spenti

Ossessione mortale

  • Lo stesso di Hard
  • I campi base sono spenti e richiedono risorse per essere illuminati
  • Il gioco salva solo nei campi base

Per quanto riguarda i puzzle nell’impostazione semplice, Lara fornirà suggerimenti diretti sulla prossima azione da eseguire e gli oggetti interattivi saranno evidenziati nella sua modalità “Istinto di Sopravvivenza”. Gli oggetti che sono necessari per progredire sono evidenziati in blu durante l’Istinto di Sopravvivenza e ci sarà una finestra di opportunità più lunga per la meccanica a tempo; normale darà un po ‘meno tempo e suggerimenti per i puzzle

E, ultimo, ma non meno importante, nell’impostazione Ossessione mortale e Difficile, nessun suggerimento è dato da Lara, quindi non contare sull’Istinto di Sopravvivenza poiché questo sarà disabilitato.

Questo aggiornamento rappresenta un incredibile passo avanti nell’accessibilità per l’universo dei giochi, in cui Square Enix sta facendo passi avanti nel tentativo di includere ogni tipo di giocatore e ampliare il proprio pubblico.

Shadow of the Tomb Raider è pronto per essere rilasciato per PC, PS4 e Xbox One il 14 settembre e può essere preordinato su Amazon . Per uno sguardo più da vicino alle opzioni di difficoltà del gioco in-game, puoi controllare le nuove schermate qui sotto:

banner