Il sito ufficiale della mangaka Miho Obana ha annunciato sul suo blog che il manga Honey Bitter, che è in corso da tanto, terminerà tra “uno o due capitoli”. L’annuncio ha fatto presente che i problemi di salute dell’autrice le hanno impedito di pubblicare un capitolo del manga nel numero di luglio del magazine Cookie della Shueisha. Il magazine ha pubblicato invece un componimento di Obana.

Protagonista di HONEY BITTER è la più matura Shuri Otokawa, tirocinante dell’FBI a New York per volere di sua zia Saho, che pretende per la nipote il migliore addestramento affinché possa affiancarla, un giorno, nella gestione della sua agenzia investigativa. I compiti di Shuri non si limitano, tuttavia, a quelli di una comune agente. Infatti, sconfinando stavolta nel paranormale, la ragazza possiede un particolare dono, molto interessante ai fini investigativi: è in grado di percepire il verificarsi di eventi futuri legati alle persone con cui viene in contatto. Un manga bello e intenso, dove il tratto già gradevole della mangaka appare ulteriormente raffinato, e i personaggi ancora meglio caratterizzati, ognuno custode del proprio tormento interiore e di inconfessabili segreti. Al punto che, in Giappone, si sta già spargendo la voce che quest’opera corra il rischio di diventare il capolavoro della Maestra Obana… [Fonte: Dynit]

Obana lanciò il manga su Cookie nel 2004, ma a causa della sua gravidanza e per la sua tendinite che è peggiorata ha dovuto prendere diverse pause, inclusa un lunga pausa di un anno 2008-2009.

La Obana è conosciuta soprattutto per Kodomo no Omocha (Rossana -Il giocattolo dei bambini) che uscì sul magazine Ribon della Shueisha dal 1994 al 1998 e che ha ricevuto anche un adattamento anime.

E’ stato pubblicato anche un crossover manga, sempre della Obana, di Honey Bitter e Kodocha, intitolato Deep Clear su Cookie nel 2010. Il crossover è stato creato per festeggiare i venti anni dal debutto della Obana come mangaka.

banner