The Witcher 3: Wild Hunt è senza dubbio il gioco di maggior successo di CD Projekt RED, ma al momento lo sviluppatore sembra aver preso una pausa dal mondo del gioco, oltre allo spin-off game-as-a-service Gwent.

 




 

Tuttavia, il presidente e CEO Adam Kiciński ha menzionato in un’intervista sul sito web polacco Bankier che il franchising continuerà, anche se il prossimo gioco non sarà intitolato The Witcher 4.

 

 

 

“I primi tre The Witcher erano per definizione una trilogia, quindi non possiamo semplicemente intitolare il prossimo gioco The Witcher 4. Questo non significa, naturalmente, che abbandoneremo il mondo di The Witcher, su cui abbiamo lavorato per oltre una dozzina di anni, e che i giocatori di tutto il mondo amano e chiedono ancora. “The Witcher” è una delle due franchigie su cui costruiremo le attività future dell’azienda. Oggi, sfortunatamente, non posso rivelare altro. “

 



 

Detto ciò, probabilmente non dovremmo aspettarci di sentire parlare di un nuovo Witcher in qualsiasi momento, dato che Kiciński ha chiarito che per ora lo studio si sta concentrando su Cyberpunk 2077 per non diluire le sue risorse e l’attenzione dei giocatori. Quando sarà il momento, diranno di più su un secondo progetto incluso nella loro strategia.

 

 

 

Non è certo sorprendente che altri giochi di The Witcher verranno giù subito. Non solo The Witcher 3: Wild Hunt ha venduto gangbusters, ma ha consacrato CD Projekt RED come uno dei migliori studi di sviluppo sulla Terra.

 




L’anno scorso, abbiamo sentito che allo studio piace molto il mondo di The Witcher e che altri giochi erano una possibilità. Ora sembra molto più una certezza.

banner