[NEWS] Bethesda rivela il nuovo Fallout 76 per l’E3, ed ecco tutto ciò che sappiamo

Bethesda ha ufficialmente rivelato Fallout 76, il prossimo ingresso nel suo amato franchise RPG, con un breve teaser trailer che ci dà alcuni spunti su cosa aspettarsi e sulla sua disposizione nel Vault 76. Ma come ha detto il boss di Bethesda Todd Howard poco prima del suo debutto, questo era inteso solo come un fake – altro è in arrivo all’E3 2018.



 

Tuttavia, sappiamo più di quanto si possa pensare dopo una singola visione. Bethesda ha anche confermato le piattaforme di gioco, anche se non è stato detto nulla ancora per una data di rilascio. Detto questo, l’azienda ha preso l’abitudine di non annunciare le cose in anticipo, quindi è ragionevole aspettarsi che l’attesa non sia terribilmente lunga.

Altri saranno senz’altro svelati durante la conferenza stampa dell’E3 di Bethesda, che si terrà il 10 giugno. Sentiremo anche altro su Rage 2 e su qualsiasi altro progetto che l’azienda ha in cantiere: è già scontato che questo sarà il suo più grande spettacolo di sempre.



 

Bethesda ha confermato che Fallout 76 è stato rilasciato per PC, PS4 e Xbox One. Sfortunatamente, non si sa nulla di una versione per Nintendo Switch, che non è sembrata fuori discussione dopo che la re-release di Skyrim è arrivata su quella piattaforma. Questo potrebbe sempre avvenire più tardi, ma per il momento verrà rilasciato solo su queste tre piattaforme.

 

Bethesda Game Studios, lo sviluppatore del Maryland responsabile della serie Elder Scrolls e sia Fallout 3 che Fallout 4, è al lavoro sul gioco. È possibile che altri studi di Bethesda stiano lavorando al progetto, ma BGS è l’unico confermato nel foglio informativo estremamente breve condiviso con la stampa. Obsidian, sviluppatore dell’amata Fallout: New Vegas, aveva in precedenza suggerito che non fosse coinvolto in quello che Bethesda stava per svelare.

 

 

Dato il nome del gioco e quello che vediamo nel trailer, il Vault 76 è apparentemente impostato per giocare un ruolo importante nel gioco. Anche se non è un posto che non abbiamo mai visitato prima, questa non è la prima menzione della serie. Sia Fallout 3 che 4 fanno riferimento ad esso e, secondo Fallout Wikia, esso occupava 500 persone che dovevano essere un gruppo di controllo. Doveva essere aperto 20 anni dopo una guerra nucleare. Un poster visto nel Vault mostra che la sua esistenza era destinata a segnare il tricentenario degli Stati Uniti nel 2076.

 

Fallout 76 è almeno parzialmente impostato nell’anno 2102, in base alla data visualizzata in modo impercettibile su un Pip-Boy nel trailer. Nel caso di Fallout, le bombe caddero nel 2077 e il primo gioco di Fallout fu ambientato nel 2161; Fallout 2 nel 2241; Fallout 3 nel 2277; New Vegas nel 2281; e Fallout 4 nel 2287. Ciò significherebbe che questo gioco è ambientato molto prima di qualsiasi titolo precedente, che potrebbe offrire un diverso tipo di prospettiva sul mondo. La data specifica sul Pip-Boy è il 27 ottobre 2102; quello potrebbe indicare una data di rilascio per il gioco.

 

Uno degli scatti più sorprendenti nel trailer mostra l’atrio del Vault decorato per qualcosa chiamato “Reclamation Day”. Sulla base delle celebrazioni e delle immagini, è probabile che questo sia il giorno in cui si intende aprire il Vault e gli occupanti hanno intenzione di iniziare a ricostruire il mondo esterno. Ciò che è curioso è che le date di cui sopra non si accordano abbastanza – se il Vault doveva aprirsi 20 anni dopo la caduta delle bombe, perché sono trascorsi 25 anni?

Il trailer inizia con il Pip-Boy che suona una canzone – “Country Roads” di John Denver. Si parla di andare a casa in West Virginia, che potrebbe forse servire come luogo per il Vault 76 e il gioco.



 

Infine vi ricordiamo che per altre notizie ed aggiornamenti sul mondo nerd, seguiteci sulla nostra pagina Facebook.

Commenti

Commenti

Autore dell'articolo: Cesario Verde

Amante dei videogiochi, studente universitario con indirizzo informatica.