Tre ragazzi in cerca di avventure, una foresta misteriosa e una leggenda da verificare nella notte più spaventosa dell’anno: è l’universo di Trick and Treat, la visual novel free-to-play degli Eternal Night Studios!




La notte di Halloween Axel, in compagnia di due amici fidati, decide di mettere alla prova il proprio coraggio attraversando una foresta maledetta per confermare le leggende sul posto, rafforzate da alcune, misteriose, sparizioni. Attaccato da una forza misteriosa e allontanato dai propri amici, all’impavido protagonista, ormai in balia dell’ignoto, non resta che trovare un modo per uscire dalla foresta e fare rientro a casa. 

Il destino di Axel lo decidi tu!

Durante il gameplay, all’interno del quale sarà narrata la storia sia del protagonista che dei suoi amici, basterà premere la barra spaziatrice per portare avanti il dialogo. Il gioco, che inizia in medias res, trascinerà il giocatore nella vita di Axel, istruendolo sia sulla personalità del ragazzo che sui motivi che lo hanno condotto all’infausta scelta di passare la nottata in un posto maledetto (nella notte più spaventosa dell’anno!) per mostrare alla propria compagnia il proprio coraggio.



Tra un blocco narrativo e il successivo sarà necessario compiere delle scelte, che vi porteranno vicino alla risoluzione del mistero, all’annullamento della maledizione…o alla vostra morte! Di fronte a un bivio, bisognerà selezionare una delle due possibilità proposte, ricordando le possibili influenze che avranno sulla vita del giovane Axel, e tentare, di partita in partita, di sbloccare tutti i finali alternativi. Il team di Nerdlog ne ha trovati sette, voi riuscirete a fare di meglio?

Due incontri…che lasceranno il segno!

Grazie alle scelte compiute, Axel potrà incontrare due ragazze: Ashley e Lilian, tra loro antitetiche. Mentre Ashley è sin da subito arrogante e scontrosa, Lilian si presenta come timida e sognatrice, alla continua ricerca del proprio principe azzurro; quali segreti e progetti nasconderanno le due donne misteriose?

Attenti alle opzioni che selezionate! In base alla vostra attività in Trick and Treat Axel potrà incontrare solo Ashley, entrambe le ragazze…o nessuna delle due! E, in base alle interazioni che avrà il protagonista con le due comparse, sarà possibile sbloccare quattro dei cinque trofei Steam.

Dialoghi semplici ma efficaci

Una graphic novel si compone di una buona percentuale di dialoghi, monologhi e descrizioni più o meno dettagliate dell’ambiente e della situazione circostante. In Trick and Treat il testo, in grado di attirare l’attenzione del lettore (che funge anche da giocatore), si manifesta nella sua più completa semplicità: gli scambi di battute sono rapidi, le descrizioni si limitano a pochi e fondamentali dettagli e gli stati d’animo del protagonista sembrano ridotti fino ad adattarsi allo stereotipo del sentimento stesso. Questi elementi, che in prima battuta possono essere visti come negativi, possono invece aiutare il giocatore durante il gameplay: esattamente come in un libro, sarà la fantasia a determinare quanto è spaventoso il luogo maledetto o quanto siano terribili le emozioni provate dal giovane Axel, aumentando la capacità di immedesimazione del giocatore.

Inoltre, la mancanza di termini complessi, uniti alla semplicità e alla purezza che scaturisce da alcuni comportamenti dei personaggi coinvolti, rende la visual novel adatta a giocatori di ogni fascia d’età, consentendo a tutti di sfruttare il gioco per avvicinarsi maggiormente alla lettura (spesso ignorata da molti adolescenti).

Grafica e musica

La grafica di Trick and Treat permette di apprezzarne ulteriormente la trama: le due ragazze si manifestano “in pixel e ossa” al giocatore , che vive l’avventura con gli occhi dell’impavido protagonista. Lo stile adoperato nei disegni riprende molto i manga sia per gli abiti che per i colori adoperati, mentre le proporzioni adoperate sia per le due misteriose donne che per gli appartamenti intravisti durante il gameplay sono più vicine alla cultura europea piuttosto che a quella giapponese.




La rappresentazione della foresta, invece, entra in profondo contrasto con lo stile adoperato per i personaggi e gli interni, poiché i colori tetri e bui, uniti al forte realismo con la quale sono stati disegnati i tronchi nodosi e alla nebbia, ispirano nel giocatore gli stessi sentimenti di incertezza e timore provati da Axel, mentre Ashley e Lilian si manifestano in una veste grafica in grado di tranquillizzare il lettore.

Anche la musica influisce notevolmente sul gameplay: ripetitiva senza essere assillante, essa aiuta ad immedesimarsi ulteriormente nelle vicende. I ritmi, tutt’altro che frenetici, amplificano le sensazioni che dovrebbero essere percepite dal protagonista, per poi trasmetterle dall’altra parte dello schermo.

 

 

 

banner