Trianga's Project: Battle Splash 2.0

9,50€
Trianga's Project: Battle Splash 2.0
9

Ambientazione

9.0 /10

Gameplay

8.5 /10

OST

9.0 /10

Qualità/Prezzo

9.5 /10

Pro

  • Vasto arsenale a disposizione
  • Mappa COMPLETAMENTE esplorabile
  • Impatto immediato con i comandi
  • Armi ben bilanciate

Contro

  • Server quasi del tutto vuoti
  • Ottimizzazione grafica da migliorare
  • Animazioni legnose
  • Modelli dei personaggi da migliorare

La maggior parte di voi conoscera e amerà sicuramente la serie di Senran Kagura, serie di titoli in stile anime sviluppata da Tamsoft e distribuita da  XSEED Games & Marvelous USA Inc. Beh, oggi non parleremo di Senran Kagura, ma di Trianga’s Project: Battle Splash 2.0, titolo sviluppato e distribuito da Dranya Studio, che cerca di avvicinarsi a quello stile, ma in modo del tutto personale.

Il titolo è uscito su piattaforma Steam il 19 Dicembre 2017 ed è ancora in fase di Early Access, però sembra davvero promettente sebbene sia ancora all’inizio, e abbiamo grandi aspettative per esso.




TRAMA & PERSONAGGI

 

La trama del gioco è molto semplice ma interessante, infatti racconta la storia di Trianga Polyga, la quale ha creato un sistema di Realtà Virtuale Aumentata in grado di simulare l’esperienza e l’ambiente della vita reale in un’area ristretta, chiamata “Sistema di Simulazione Orientato delle Onde Cerebrali (B.O.S.s)”.

Ha poi creato Battle Splash, un gioco all’interno di B.O.S.s che include  palloncini ad alta velocità e la simulazione dell’acqua per creare la più intensa Squirt Gun Battle di sempre. Ha, successivamente, invitato la sua amica Temiko Kangara, sua cugina Pentaga Polyga e sua sorella Quadra Polyga per testare il gioco.

Dopo un viaggio inaspettato a causa di un bug durante il test, è riuscito a migliorato ulteriormente il gioco e ne ha realizzato la seconda versione: Battle Splash 2.0.

 

GAMEPLAY & MECCANICHE

 

Il menù principale  si presenta con uno sfondo animato con le 4 protagoniste del gioco, con la classica interfaccia della scelta delle opzioni, tra cui potremmo scegliere: Partita Veloce,  Browser Server , Opzioni, Consigli e Uscita. Essendo ancora in Early Access, al momento sono presenti solo 3 modalità di gioco: Team Free For All (Deathmatch), Team Tactics (Team Deathmatch) e SBot Guidance (Payload). 

 Una volta scelta la mappa e il server, ci verrà chiesto di scegliere una delle 4 protagoniste del gioco, ognuna con statistiche diverse (velocità, difesa, attacco e così via). Una volta scelto il personaggio che più soddisfa i nostri requisiti e avremmo scelto in che squadra unirsi, verremmo catapultati immediatamente in battaglia.

L’obiettivo del gioco è semplice: cercare di far intorpidire l’avversario o, più precisamente, cercare di aumentare la sua percentuale di umidità, dato che l’arsenale che di cui saremo a disposizione sarà composto principalmente da armi che sparano acqua.

Avremo a disposizione diversi tipi di armi, tra cui: pistola automatica, fucile di precisione, lanciarazzi, bomba ad acqua e uno scudo che defletterà i colpi degli avversari. Per ogni arma ci sono 3 tipi di modalità di fuoco diverse, ognuna delle quali potrà aumentare il danno ma diminuire la portata, raddoppiare i colpi sparati ma diminuire il danno, e così via.

La durata delle partite può variare dai 5 ai 10 minuti, in base a come verrà settato il timer dall’host della partita. In mancaza di giocatori, il server automaticamente rimpiazzerà gli slot vuoti con dei bot, che non saranno facili da abbattere, ma saranno comunque dei validi avversari da affrontare.

 

PRESTAZIONI & BUG

Dal lato tecnico, Battle Splash 2.0 ha degli ottimi presupposti per essere solamente in Early Access. Dopo una lunga sessione di gioco, in cui il divertimento era il pilastro portante, qualche piccola lacuna si è fatta sentire durante il gameplay, come per esempio i pesanti cali di frame a causa della non adeguata ottimizzazione, animazioni dei personaggi abbastanza legnose, e piccoli bug, ma siamo fiduciosi sul fatto che gli sviluppatori sapranno come risolvere questi problemi che la comunità già sta segnalando e che, grazie agli ultimi aggiornamenti, sembra essere molto più giocabile, ma c’è ancora tanto da fare. 

C’è anche da dire che, pur essendo un titolo sviluppato sul motore grafico Unity, gli sviluppatori hanno saputo davvero gestire bene gli effetti di luce, dell’acqua e dei paesaggi, ma non si può dire la stessa cosa dei modelli dato che potrebbero essere migliori.

Il design delle armi è semplice e dettagliato, e speriamo che magari in futuro possano aggiungere qualche arma in più e magari anche qualche nuovo personaggio, per un’esperienza sempre più variabile e divertente durante il gameplay.

 

CONCLUSIONI

 

In conclusione, possiamo semplicemente dire che questo Trianga’s Project: Battle Splash 2.0 ci è piaciuto davvero tanto, e non vediamo l’ora di vedere come sarà quando uscirà dall’Early Access. Per ora il gioco lo si può trovare su piattaforma Steam al prezzo di 9,50€ al seguente link.

banner