Il promesso Discovery Tour per ASSASSIN’S CREED ORIGINS arriverà la prossima settimana il 20 febbraio 2018. I dettagli sono stati rivelati da Maxime Durand, lo storico esperto del franchise di Assassin’s Creed.

Il Discovery Tour è una modalità educativa per i giocatori che desiderano semplicemente saperne di più sull’antico Egitto disabilitando il gameplay principale, tra cui la trama principale, le missioni secondarie, i conflitti con i nemici e altri vincoli. Saremo liberi di vagare per il mondo e prenderci del tempo per intraprendere oltre 75 visite guidate disponibili a cura di storici ed egittologi.





Durand ha rivelato che lo sviluppo di Discovery Tour è iniziato con l’Animus Database, un’enciclopedia in-game creata per Assassin’s Creed 2 nel 2009. Gli sviluppatori sono stati contattati anche da molti insegnanti e professori che chiedevano loro di creare una versione del gioco che potesse essere utilizzata nelle aule per conoscere la storia.

Sono state incluse immagini di artefatti provenienti da musei o biblioteche di tutto il mondo, per collegare ciò che i giocatori vedono nel gioco con le loro fonti autentiche nella vita reale. Tutti i punti di partenza del tour saranno chiaramente visibili sia nel mondo 3D che nella mappa. I giocatori possono anche utilizzare il viaggio veloce per raggiungere questi punti di partenza, dove i giocatori possono tenere traccia di quanti tour hanno completato.

Gli sviluppatori hanno aggiunto capsule all’interno del Discovery Tour, chiamate Behind The Scenes. Queste capsule spiegano il processo di sviluppo di ASSASSIN’S CREED ORIGINS, nonché eventuali discrepanze e ispirazioni storiche per il gioco. Ci sarà almeno una stazione Behind The Scenes per ogni tour.



Ultimo, ma non meno importante, i giocatori avranno 25 avatar tra cui scegliere. Questi includono diverse versioni del protagonista Bayek, Aya, Julius Caesar, Cleopatra, così come altri greci, romani, egiziani e persino bambini. Tutto sarà sbloccato dall’inizio nel Discovery Tour.

banner