Menu

Back In Time – La straordinaria storia di un mito senza tempo




Dopo aver appassionato grandi e piccini con un’epica trilogia, Ritorno al futuro torna sul piccolo schermo con Back in Time, il documentario distribuito da Koch Media!

Attraverso le interviste ai protagonisti (tra i tanti: l’attore Michael J. Fox, il regista Robert Zemeckis e il produttore Steven Spielberg), il documentario svela molti dettagli inediti sulla realizzazione della trilogia e approfondisce l’impatto profondo che la saga ha avuto sul cinema e la cultura popolare.

Un Documentario unico come il Film

Ritorno al futuro è un film unico nel suo genere: sebbene il tema dei viaggi nel tempo sia stato precedentemente affrontato da altre serie tv, essi vengono affrontati sotto una nuova ottica e conditi con bizzarre storie d’amore. La singolarità del film non poteva che rispecchiarsi anche in Back in Time!

Avere un’idea è come guardare in faccia Medusa: se la fissi in volto ti tramuti in pietra, ma, se la osservi con la coda dell’occhio, la rendi innocua

Le interviste a tutti i personaggi chiave denotano sin da subito la follia che si nasconde dietro al progetto: dal concept allo script, dalla realizzazione degli oggetti di scena agli effetti speciali.



Un progetto che affonda le proprie radici in un annuario

Come è nata la trama di Ritorno al Futuro? Attraverso gli interventi degli autori in Back in Time sarà possibile ricostruire la storia del concept che tutt’ora ispira il piccolo e il grande schermo…e che affonda le proprie radici in un annuario! (E che scoprirete durante il primo blocco narrativo del documentario!)

…e non sarà narrata solo la storia del film! Il documentario ripercorre anche le vicende che hanno coinvolto in prima persona i personaggi più influenti di Ritorno al Futuro: tra incarichi vecchi e nuovi, la vita degli scrittori si intreccia con quelle dei dipendenti Universal, recentemente acquisita dalla Coca-Cola Company, e degli attori, non tutti entusiasti del copione.

Buona la prima…o forse no!

Back in Time indaga su tutti i retroscena del film fantascientifico più famoso di sempre e, in particolar modo, sulla scelta del cast.

I film sono magici. Puoi scrivere un grande copione e darlo alle persone sbagliate, o alla persona sbagliata, e in questo caso le cose cambiano

Non tutti gli attori coinvolti nel film rappresentano le prime scelte del team, che si è trovato costretto a sostituire l’attore protagonista perché…troppo poco convincente! Dopo aver abbandonato il progetto sul nascere per altri impegni lavorativi, Michael J Fox torna sul set nei panni del giovane protagonista. Sebbene non sia stato facile girare scene già ultimate dal precedente attore, Michael è riuscito comunque nell’interpretazione, contribuendo all’uscita della tanto amata trilogia.



Power Love può essere la colonna sonora per tutti i film?

Nelle indagini di Back in Time non poteva certo mancare Power Love, la colonna sonora del film, nonché una delle canzoni più ascoltate del tempo. Prima dell’arrivo di Ritorno al Futuro nelle sale, era di fondamentale importanza diffondere la canzone in radio e, in poco tempo, Power Love arrivò in cima alle classifiche, ma fu il film a rendere il singolo un successo internazionale.

Volevamo far viaggiare le persone nel tempo e la musica è veramente il modo migliore per riuscirci, secondo noi. La musica è una macchina del tempo






Da frigo a DeLorean

L’elemento chiave di Back in Time (e di Ritorno al Futuro in generale) è la fantastica macchina del tempo adoperata: una DeLorean sapientemente modificata per viaggiare attraverso i secoli!

Tra iniziali idee bizzarre e stratagemmi più o meno intuitivi, si passa da un poco convincente frigorifero, degno dei film di Indiana Jones, a una fantastica macchina del tempo su quattro ruote con apertura ad ali di gabbiano. Attualmente sono in circolo solo 6500 DeLorean, in buona parte modificate dai fan della trilogia per assomigliare il più possibile al modello conservato negli Universal Studios.



Un film attuale

Ritorno al futuro è un film che, nonostante sia uscito da parecchi anni, rimane ancora attuale sia per le tematiche trattate che per il suo impatto sulla società.

Fonte di ispirazione per film e serie tv, esso è omaggiato sia sul piccolo che suo grande schermo grazie agli Easter Egg:in American Dad Stan e suo figlio cercheranno di costruire una DeLaurean, mentre in Futurama Fry si troverà nel passato a flirtare con la propria nonna. Nemmeno la pluripremiata serie Mr Robot è esente dall’influenza di Ritorno al Futuro, che rappresenta il film preferito del protagonista e del defunto padre.

Back in time illustra anche gli effetti dei tre film sulla ricerca: il desiderio di rendere reale le macchine volanti e gli Hoverboard porta a grandi innovazioni in campi inerenti ai trasporti (si veda il treno a levitazione diamagnetica) e alla costruzione di edifici stabili in località con alta attività sismica.

Un Documentario disponibile solo in lingua originale

Back in Time è distribuito da Koch Media solamente in lingua inglese, con la possibilità di inserimento di sottotitoli esclusivamente in italiano.

Nonostante le possibili difficoltà derivanti dalla mancanza del doppiaggio, il documentario rappresenta un elemento che non dovrebbe mancare sulle mensole di tutti gli amanti della trilogia!

Commenti

Commenti

Present Physicist, Future Nobel Prize. Nerd. Hopeless Fangirl. Gamer. Unapologetically Shipper. Booklover and Proud. Trying to construct my own T.A.R.D.I.S. and travel with the Doctor.