Menu

Deckscape – L’ora del test

Deckscape - L'ora del test

Deckscape - L'ora del test
8

Storia

9.0/10

Enigmi

7.0/10

Gameplay

8.0/10

Prezzo

8.0/10





Enigmi da risolvere, tanti giochi di logica e misteriosi oggetti da trovare sono solo alcuni degli elementi alla base di Deckscape, l’escape room tascabile, ideata da Martino Chiacchiera e Silvano Sorrentino, distribuita da dV Giochi!

Il Professor Thyme vuole testare le vostre capacità: vi dimostrerete all’altezza? Mentre il Dottore spiega il suo progetto, preme per sbaglio un pulsante: scatta un allarme e pesanti saracinesche calano sulle uscite, blindando il laboratorio. Il Professore precipita in una botola e la stanza piomba nel buio. Riuscirete a risolvere i singolari enigmi della stanza e a trovare in tempo una via d’uscita?

In una Deck di carte le emozioni di una vera Escape Room!

Deckscape – L’ora del test fonde le caratteristiche del gioco da tavolo con l’esperienza degli escaping game: mentre nelle escape room tradizionali si è rinchiusi fisicamente in una stanza, dalla quale è necessario evadere nel minor tempo possibile, in Deckscape saranno le carte a ricreare sia l’ambiente di gioco che gli oggetti coi quali sarà necessario interagire. L’attenzione sia per i dialoghi che per i dettagli, che hanno come scopo sia aiutare che confondere i giocatori, consente di immaginare facilmente le scene narrate e di prendere velocemente confidenza col gioco.





Regolamento semplice ed intuitivo

Non esiste un regolamento vero e proprio, nonostante sia una caratteristica dei giochi da tavolo, bensì un insieme di regole che vengono dettate mano a mano che si va avanti con la storia.

L’assenza del foglio del regolamento genera un vantaggio immediato: una volta private le carte dal loro involucro di plastica, sarà possibile iniziare immediatamente la partita! 

Sfide per tutta la famiglia!

Deckscape – L’ora del test propone enigmi, giochi di logica e sfide di ogni tipo per consentire la fuga dal laboratorio e finire il gioco! È difficile fornire la soluzione esatta? Assolutamente no! Sebbene la difficoltà aumenti mano a mano che si prosegue nel gioco, gli enigmi proposti sono alla portata di tutti i giocatori con età superiore ai dodici anni. Non sono necessarie forti basi matematiche, bensì l’utilizzo della logica e del pensiero laterale!

Tutti contro il tempo!

In questo gioco l‘unico avversario contro cui combattere è il tempo, che può ridurre drasticamente il punteggio finale! I giocatori, che potranno essere al massimo sei, dovranno collaborare fino alla fine per riuscire ad evadere dal laboratorio e scoprire che fine ha fatto il Professor Thyme.

Una volta posizionato il mazzo al centro del tavolo, un giocatore leggerà ad alta voce quanto riporta la carta, per poi svolgere da solo (o assieme ai compagni) le azioni riportate: il mazzo spiegherà come muoversi, come disporre le carte, quali tenere e cosa scartare. Di volta in volta i giocatori si troveranno di fronte ad enigmi da risolvere e potranno fornire un’unica soluzione, che sarà decisa dall’intero gruppo.

La modalità di gioco, se da una parte consente una forte interazione tra i partecipanti, dall’altra potrebbe escludere alcuni membri del team che, necessitando di più tempo per fornire le risposte, rischiano di non poter elaborare sempre la propria soluzione, rinunciando a una partecipazione attiva a Deckscape. Come risolvere il problema? Dividendo i team troppo numerosi in due squadre che, alternandosi nella risoluzione dei problemi, consentirebbero a tutti di prendere attivamente parte al gioco.

Un gioco di società…con la modalità single player!

Una delle caratteristiche di Deckscape – L’ora del test è la possibilità di giocare sia in gruppo che singolarmente: le regole si adattano facilmente ad entrambe le modalità.

E la modalità single player, assente nelle Escape Room, è solo uno dei vantaggi del gioco di carte! Andiamo a vedere gli altri nel dettaglio:

  1. Mentre l’Escape Room richiede un abbigliamento comodo ma al contempo dignitoso, per giocare a Deckscape va bene anche il pigiama
  2. Un’ora in una Escape Room ha un costo molto elevato, che va dai 15 ai 25 euro, mentre il gioco da tavolo ha un costo decisamente più ridotto (€10,90) e non richiede pagamenti aggiuntivi per iniziare una nuova partita
  3. Le sale adibite agli escaping game sono munite di telecamere per ragioni di sicurezza, mentre non vale lo stesso per Deckscape: potrete giocarci con la certezza che non verranno registrate le vostre figuracce!

One Shot…ma non per gli smemorati!





Deckscape – L’ora del test è un gioco one shot: poiché la trama non varia, dovrebbe essere completato una sola volta. Nonostante l’impossibilità di cambiare la trama, il gioco può essere tranquillamente ripreso a distanza di qualche mese, quando si è certi di aver dimenticato buona parte delle soluzioni, o nell’immediato, per migliorare il proprio punteggio. E non finisce qui! Solo una delle scelte compiute durante la partita sbloccherà il finale perfetto!

Nerdlog.it consiglia Deckscape – L’ora del test a:

  • Amanti degli escaping game
  • Giocatori desiderosi di rivivere le avventure delle Escape Room senza spostarsi da casa
  • Utenti appassionati ai giochi di logica e desiderosi di mettersi alla prova con la risoluzione di enigmi sempre nuovi




Commenti

Commenti

Present Physicist, Future Nobel Prize. Nerd. Hopeless Fangirl. Gamer. Unapologetically Shipper. Booklover and Proud. Trying to construct my own T.A.R.D.I.S. and travel with the Doctor.