Menu

[RECENSIONE] Space Live – Advent of the Net Idols

Space Live - Advent of the Net Idols

Space Live - Advent of the Net Idols
7

Grafica

10.0/10

Storia

6.0/10

Gameplay

4.0/10

Prezzo

8.0/10

Pro

  • Prezzo basso
  • Grafica spettacolare
  • Fanservice

Contro

  • Interazione inesistente
  • Poche ore di gioco





TRAMA

Space Live – Advent of the Net Idols è una visual novel, sviluppata da Circus, che segue le ambizioni di 5 diverse idol, ognuna gareggia per avere più followers in un futuro dove le persone hanno abbandonato la realtà per NetSpace, alleandosi con qualsiasi Idol che per loro è la migliore. NetSpace è diviso in un numero di fazioni, e ogni quattro anni si tiene un concerto di tutti gli Spaces. Le diverse idol, che rappresentano ognuna un famoso browsers, si esibiranno sul palco per catturare i cuori degli abitanti di NetSpace!

La personalità delle Idol e le loro stranezze sono basate sui browser che prendono in giro, i giocatori possono divertirsi con le varie gare di diverse categorie in cui le ragazze dovranno scontrarsi, dal canto al ballo, dalla recitazione alla gara delle bandierine in…costume da bagno  e alle confessioni d’amore! Chi vincerà lo Space Live di quest’anno? Quale Idol supporterai?



LE IDOLS

“Devo arrivare al primo posto allo Space Live”.

Ai E è una idol del Macro Space (Microsoft), personificazione di Internet Explorer (il fiocco nei capelli a forma di “e” ce lo suggerisce), è una gran lavoratrice, ce la mette tutta in tutto quello che fa ed è molto popolare, ma è una grande pasticciona e facilmente va in agitazione e questo le fa perdere punti.

 

 

“Non mi interessa essere la migliore dell idol. Ma…odio perdere.”

G Chrome fa parte del Goggle Space (Google), rappresenta il browser Chrome ,nonostante sembri essere il tipo freddo e senza emozioni, inaspettatamente odia perdere e attacca quando viene provocata. Eccelle nelle analisi dei dati, e lo utilizzerà per scoprire le debolezze delle avversarie.




“Hai detto che non mi conosci? Mio Dio, sembra che ci sia bisogno di un pò di educazione.”

Higitsune fa parte del Mosaic Space (Mozilla), rappresenta Firefox, è lo spirito di una volpe e la sua natura le permette di sparire dai tuoi occhi e ricomparire nello stesso posto. Ha un carattere altezzoso, ma le sue abilità e la sua reputazione non sono seconde a nessuno.

 

“Non raggiungerò la vittoria con troppa fatica. Anzi, la conquisterò in modo intelligente, adatto alla mia natura.”

Sarifa fa parte del Ai Space (Apple), rappresenta il browser Safari (reso evidente dal pendente a forma di bussola che indossa tutto il tempo),  è una persona espressiva e alla moda che odia le stanze con le finestre, è orgogliosa del suo senso trendy che usa come punto di forza.

 

“Non dirlo! Ciò che sto indossando è un vestito autenticamente Giapponese.”

Tsukikage fa parte del Luna Space (Lunascape), rappresenta il poco conosciuto browser Lunascape sviluppato in Giappone, è nata in un paese del Sol Levante, indossa un vestito all’antica e ha l’abitudine di riferirsi a sè stessa con “Boku”. Vuole cambiare il carattere del suo personaggi, così emana un’aura quasi carina. Il suo sogno è di diventare una star amata durante questo concerto.

IN GENERALE

Il gioco dura circa 3 ore, d’altronde Space Live si autodefinisce come “una breve e dolce visual novel” . Supporta solo la lingua inglese, quindi per chi non è ferrato con questa lingua potrebbe essere un problema, dato che la visual novel è molto discorsiva. I personaggi sono piacevoli; la chat live che compare di lato rappresenta la chat di Twitch, riempita con commenti “meme” (cosa che succede durante un evento famoso) degli abitanti che sostengono le idol rende tutto più divertente.



Space Live è una novel senza voce, ma con una continua e sempre uguale canzoncina di sottofondo, che si svolge dal punto di vista di una terza persona non partecipe e narratore onnisciente, che ci permette di osservare le 5 personificazioni dei popolari browser combattere fra di loro per la supremazia. Non hai alcuna voce in capitolo su come le cose possono trasformarsi, è una semplice storia da vivere e con cui divertirsi senza preoccuparsi di fare le scelte “giuste” per vedere la ragazza che preferisci alla fine. Una nota positiva, che sarà apprezzata da tutti gli amanti del genere ecchi (e anche un pò hentai), il gioco presenta molto fanservice, con riprese in posti ben mirati, vestiti succinti e tanto di cosplay da infermiera durante la scena “confessione”.

Nonostante il gameplay lasci un pò a desiderare, tutto è reso migliore dai bellissimi disegni di Shiratani Conaca, che ricordano l’opera di Nan Yaegashi con Senran Kagura, con colori luminosi.

Space Live infine non è un gioco profondo, con un racconto significativo, ma è ben scritto, è umoristico, divertente, con una grafica magnifica, che non dura troppo (positivo per chi odia le visual troppo lunghe) e con un prezzo basso.



Commenti

Commenti